PERCHE’ DOBBIAMO TUTTE FARE IL PAP TEST!

come funziona il pap testIl pap test è un esame di screening per il cancro del collo dell’utero (cervice).  

Un test di screening è un esame eseguito a tappeto su tutta la popolazione a rischio, che al momento del test non presenta alcun sintomo, né segno clinico di malattia. Il termine pap test deriva dal cognome del medico che ha inventato questa metodica nel 1943, il greco Dott. Papanicolau, di cui “pap” è un’abbreviazione.Dott. Papanicolau

E’ importante che tu sappia che il cancro della cervice si può prevenire! Il Pap Test può salvare la vita di una donna.  L’80% delle donne che ha avuto un cancro invasivo della cervice non aveva fatto un pap test negli ultimi 5 anni!

Il pap test è un esame semplice, veloce e essenzialmente indolore. Evita di avere rapporti nelle 12 ore prima del pap test e di usare ovuli o creme vaginali i giorni precedenti. Uno speculum viene inserito nella vagina e leggermente aspeculumperto per evidenziare il collo dell’utero. Generalmente l’inserimento non provoca dolore se viene applicato un po’ di gel lubrificante sul bordo dello speculum. Vengono eseguiti sul collo dell'utero 2 prelievi di cellule: uno esterno, con una spatola piatta strusciata delicatamente sulla cervice; e uno interno, mediante un piccolo spazzolino inserito e ruotato nel canale cervicale. La spatola e lo spazzolino si strisciano su un vetrino e si fissano con uno spray isolante, oppure si immergono in una soluzione che viene centrifugata e usata per allestire il vetrino. Il vetrino viene analizzato con un microscopio per evidenziare le eventuali anomalie cellulari presenti nel campione.

Alcune recenti linee guida internazionali  consigliano di:

  • iniziare l’esecuzione del pap test a partire dai 21 anni di età o entro i 3 anni dall’inizio dei rapporti sessuali.spatole2
  • ripetere il pap test almeno ogni tre anni e comunque secondo il consiglio del ginecologo.
  • smettere di fare il pap test in donne di età superiore a 65 – 70 anni se hanno avuto almeno 3 pap test normali nei precedenti 10 anni.
  • smettere di fare il pap test in donne che hanno avuto l’asportazione completa dell’utero (isterectomia totale) a meno che non ci siano state alterazioni importanti del pap test, cancro della cervice o altre neoplasie pelviche.

Anche le donne che hanno fatto il vaccino per il Papillomavirus devono seguire queste raccomandazioni mentre chi ha avuto una precedente diagnosi di lesioni precancerose o le donne immunodepresse (come le HIV positive) devono fare il pap test più frequentemente. Il pap test si può fare anche durante la gravidanza.

Se hai più di 30 anni può essere consigliabile associare al pap test il tampone HPV DNA TEST per la ricerca del Papillomavirus (virus che può causare il cancro della cervice uterina) per migliorare il valore predittivo del test.

La sensibilità del pap test (che indica quanti esami anormali vengono erroneamenteIn cosa consiste il pap test classificati come normali, o falsi negativi) è abbastanza buona. E' comunque un dato di fatto che su 100 pap test eseguiti vi possono essere 5-30% di risposte sbagliate ovvero di risposte falsamente negative in cui l'alterazione cellulare è già presente.

La sua specificità (che indica quanti esami normali vengono classificati come anormali o falsi positivi) è migliore, anche se non perfetta, con un 5-15% di test erroneamente positivi.

Per questo motivo è assolutamente importante fare il pap test regolarmente considerando che il cancro della cervice ha una crescita pittosto lenta.

Il pap test non è idoneo per la diagnosi di altri tumori come il cancro dell’ovaio, della vagina o dell’endometrio. Questo tipo di malattie vengono diagnosticate con la visita ginecologica annuale associata all’ ecografia endovaginale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

PERCHE’ IL CHECK UP GINECOLOGICO COMPLETO?

Scritto da:
Dottoressa Cinzia Pajoncini

  • Hai trovato utile questo articolo?
  •    No