FINO A CHE ETA’ POSSO AVERE UN BAMBINO?

Chiama lo Studio Medico della Dott.ssa Pajoncini Tel: 06.80.70.894

GRAVIDANZA DOPO 40 ANNI

Qualche volta mi sento chiedere da donne di quaranta anni: “Quanto posso aspettare ancora, prima di fare un figlio?”

ASPETTARE ANCORA?? A QUARANT'ANNI??

Forse l’argomento merita qualche chiarimento.

La fertilità cambia nel corso della vita. Questo è un dato di cui dovremmo essere consapevoli!

Nelle ragazze, l'inizio del periodo riproduttivo è caratterizzato dalla comparsa della prima mestruazione e della ovulazione; dopo la menopausa la donna non ha più l'ovulazione. Generalmente il potenziale riproduttivo diminuisce a mano a mano che l'età avanza, e si calcola che la fertilità diminuisca drasticamente 5 - 10 anni prima della comparsa della menopausa.

Nella società odierna sta diventando sempre più frequente posticipare l’età della prima gravidanza. Le cause socio-culturali sono varie: dal cambiamento dello stile di vita al prolungarsi degli studi, dalla difficoltà a trovare un lavoro alla crisi economica incombente, ecc. Ma, anche se oggi le donne sono più longeve, hanno una maggiore attenzione alla loro salute e sono più sane, il miglioramento della condizione di vita non modifica affatto il declino naturale della fertilità legata all'età. E questo declino può avvenire molto prima di quanto le donne possano immaginare….

Il feto femmina, intorno alla 20ª settimana di gestazione, ha la massima quantità di ovociti della sua vita (uovo femminile, 6-7 milioni). Già alla nascita, però, la bambina ha una quantità di ovociti nettamente inferiore alla fase fetale (1-2 milioni).  Con il passare degli anni, il numero di ovociti nelle ovaie diminuisce per un processo naturale di degenerazione (atresia). Superati i 30 anni, una donna conserva solamente il 12% degli ovociti iniziali; a 40 anni la percentuale scende al 3-4% per diventare quasi nulla dopo i 45 anni.

Il periodo riproduttivo migliore della donna è dai 20 ai 30 anni. La fertilità diminuisce gradualmente dopo i trent'anni, in particolare dopo i trentacinque. Una donna sana e fertile di trent'anni ha il 20 % di possibilità di avere una gravidanza per ogni tentativo mensile. All'età di 40 anni la chance di avere una gravidanza ad ogni ciclo  è inferiore al 5 %. La diminuzione della quantità di ovociti è detta “riduzione della riserva ovarica”. La riserva ovarica diminuisce drasticamente molto prima dell’inizio della menopausa e la maggior parte delle donne dopo i 45 anni non riuscirà ad avere più una gravidanza. Queste percentuali sono estremamente reali, sia per il concepimento naturale che per le tecniche di procreazione assistita come la fertilizzazione in vitro. Sebbene le storie che compaiono sui media e sui siti gossip inducano a credere che sia sempre possibile, con il ricorso a tecniche di procreazione assistita (FIVET, ICSI ecc.), avere una gravidanza, l'età della donna condiziona pesantemente il successo di questi trattamenti. Infatti dopo i 45 anni gli ovociti perdono totalmente la loro capacità riproduttiva e le gravidanze si ottengono generalmente mediante l'ovodonazione (cioè ricevendo l'ovulo da una donna donatrice giovane). La perdita della capacità riproduttiva età-dipendente è strettamente correlata al declino della qualità e della quantità degli ovociti.RIUSCIRE AD AVERE UN BAMBINO

Il peggioramento qualitativo degli ovociti legato all'età provoca, oltre a una diminuzione della percentuale delle gravidanze, anche un aumento del numero degli aborti spontanei. Si verifica infatti una maggiore frequenza di alterazioni genetiche chiamate aneuploidie (presenza di un numero irregolare di cromosomi nell’ovocita) il che significa che, se la fertilizzazione ha successo, l'embrione avrà comunque delle alterazioni cromosomiche. Ben conosciuta è la sindrome di Down in cui l'embrione ha un cromosoma 21 in più. La maggior parte di questi casi con un numero di cromosomi alterato esita in aborti.

Qual'è dunque l'età massima per avere un figlio?

È di essenziale importanza che le donne che desiderano una gravidanza siano informate e consapevoli dell’impatto dell’età sulla fertilità. Le donne con più di 37 anni che stanno provando ad avere una gravidanza dovrebbero intraprendere un percorso diagnostico e terapeutico già dopo sei mesi di fallimento, o anche prima se esiste una precisa indicazione clinica.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE...

CONGELARE GLI OVOCITI DA GIOVANI PER AVERE UN FIGLIO DOPO...

PRIMA DI UN BAMBINO…….

INDICE

SU DI ME...

FERTILITA' A 35 ANNI

Scritto da:
Dottoressa Cinzia Pajoncini

  • Hai trovato utile questo articolo?
  •    No