foto carcinoma mammario

LA CHLAMYDIA TRACHOMATIS: IL NEMICO INVISIBILE DELLA FERTILITA’ FEMMINILE

Nel 70 % dei casi l’infezione è completamente asintomatica: se non viene riconosciuta e curata può portare la donna a sterilità.

cos'è la clamidya

CHE COSA È LA CHLAMYDIA?

E’ un microrganismo che si diffonde attraverso il contatto sessuale. La Chlamydia si localizza a livello del collo uterino nel canale cervicale, può infettare l’uretra e coinvolgere l’endometrio, le tube, le ovaie e il peritoneo. Può infettare la gola se trasmessa attraverso un rapporto orale. In rari casi può essere trasmessa dalla madre al neonato attraverso il parto vaginale (trasmissione verticale), infettando principalmente le mucose oculari e del naso-faringe.

CHE POSSIBILITA HO DI CONTRARRE LA CHLAMYDIA?

La Chlamydia è una delle più frequenti malattie sessualmente trasmesse (STD); secondo l’OMS compaiono più di 50 milioni di nuovi casi l’anno in tutto il mondo.

Nella maggior parte dei casi l’infezione interessa le donne, soprattutto le adolescenti e le giovani sessualmente attive. I Centers for Disease and Prevention americani e il National Health Service inglese stimano un’incidenza del  10% di infezione di Chlamydia trsintomi della clamydia nelle donnea le donne sessualmente attive al di sotto dei 25 anni. Nonostante ciò, in Italia non sono disponibili dati sulla diffusione nazionale di questa infezione perché non è sottoposta a notifica obbligatoria.

IMPARIAMO QUALI SONO I SINTOMI DELLA CHLAMYDIA

Poiché circa il 70% delle donne e il 50% degli uomini infetti sono asintomatici la maggior parte delle persone che ha contratto l’infezione non ne è consapevole e non ricorre a terapia. Il sospetto diagnostico di infezione è posto più facilmente nel maschio che nella femmina. Le eventuali manifestazioni cliniche compaiono dopo una-tre settimane dalla contrazione dell’infezione

Sintomi nelle donne:

  • cervicite (infiammazione del collo dell'utero) con perdite vaginali anomale e sensazione di irritazione.
  • cistite, bruciori urinari con perdite muco-purulente dall’uretrasintomi della clamydia negli uomini
  • dolori addominali

Sintomi negli uomini

  • uretrite con secrezione, irritazione e prurito (la Chlamydia è stata isolata nel 40-60% degli uomini che presentavano uretrite non-gonococcica).
  • raramente ingrossamento e dolore testicolare.
  • prostatite e infezione delle vescicole seminali

COSA SUCCEDE SE TRASCURIAMO L’INFEZIONE DA CHLAMYDIA E NON FACCIAMO LA TERAPIA?  LA TEMIBILE MALATTIA INFIAMMATORIA PELVICA

conseguenze della clamydia nelle donne

Se non trattata, l’infezione può progredire causando conseguenze importanti. La complicanza più tipica è la malattia infiammatoria pelvica (pelvic inflammatory disease  o PID) che può avere un’incidenza fino al 30% nelle donne affette da cervicite da Chlamydia.

  • La PID è dovuta alla risalita dell’infezione dalle basse vie genitali fino all’endometrio, alle tube e/o al peritoneo pelvico.CERVICE
  • La PID è una malattia importante, che spesso richiede ospedalizzazione, somministrazione endovenosa degli antibiotici e attenta sorveglianza per le complicazioni dovute a infezioni ricorrenti.
  • Il processo infiammatorio e di riparazione cicatriziale (con produzione di sierosità all'interno della pelvi che provoca aderenza e stiramento delle tube ovaie e utero) può comportare un danno permanente con dolore cronico, chiusura delle tube, infertilità e possibilità di gravidanze extrauterine.
  • nel 10-20% dei casi di PID si verifica un’infertilità tubarica.
  • Il rischio di gravidanza extra-uterina nelle donne che hanno avuto una PID è 7-10 volte maggiore di quello di donne senza una storia di PID.
  • Nel 15% delle donne che hanno contratto una PID si sviluppa a lungo termine un dolore pelvico cronico che probabilmente è correlato alle aderenze pelviche delle ovaie e delle tube.come si trasmette la clamydia

QUALI SONO I FATTORI ASSOCIATI AL RISCHIO DI CONTRARRE LA CHLAMYDIA?

  • età < 25 anni
  • nuovo partner negli ultimi sei mesi
  • partners con infezioni sessualmente trasmesse in atto o negli ultimi sei mesi
  • mancato o discontinuo o non corretto uso del profilattico
  • precedente infezione sessualmente trasmessa.
  • cervicite muco-purulenta in atto

come si trasmette la clamydia

LA CHLAMYDIA NON PUÒ ESSERE TRASMESSA IN QUESTI MODI!!

  • Dal contatto con un wc, una piscina o una sauna utilizzati da una persona infetta
  • Dal contatto con una superficie su cui ha tossito o starnutito una persona infetta
  • Dalla vicinanza di una persona infetta.
  • Condividendo il luogo di lavoro con una persona infetta

 COME SI PUÒ PREVENIRE LA DIFFUSIONE DELLA CHLAMYDIA?

  •  Limitando il numero dei partners sessuali
  • Usando il profilattico maschile o femminilecome prevenire la clamydia
  • Consultando il ginecologo se si pensa di aver contratto l’infezione o si è a rischio di contrarla.
  • Decidendo, se si ha un nuovo partner, di eseguire entrambi il test diagnostico prima di cominciare ad avere rapporti sessuali. 
  • Eseguendo regolarmente lo screening per Chlamydia se si è comprese nel gruppo di donne ad alto rischio di infezione.
  • Parlandone con le persone. Parlare della Chlamydia, del rischio di infezione, dei fattori di rischio, dei benefici di uno screening regolare, dell’importanza del profilattico. Le malattie sessualmente trasmesse sono più comuni laddove è maggiore l’ignoranza della malattia.

CHE TEST USIAMO PER LA DIAGNOSI DELLA CHLAMYDIA?

come diagnosticare la cmalydia

Nelle donne:

  • Il pap-test. Non è di alcun aiuto ai fini della diagnosi di Chlamydia.
  • Il tampone cervicale. La diagnosi si effettua ricercando la presenza della Chlamydia tramite un tampone inserito a livello del canale cervicale.
  • Il Test sulle urine primo getto. La ricerca può essere eseguita sulle urine primo getto. I risultati però hanno dimostrato una sensibilità leggermente inferiore rispetto a quelli ottenuti sulle secrezioni cervico-vaginali.

Negli uomini

  • Il Tampone uretrale. La diagnosi si effettua inserendo un tampone a livello della parte terminale dell’uretra.
  • Il Test sulle urine primo getto è comunemente usato nell’uomo. Sebbene sia meno sensibile del tampone uretrale è un test di facile esecuzione e meno doloroso.
  • Il Test sul liquido seminale. La Chlamydia viene ricercata anche sullo sperma.

Attualmente il test più utilizzato per la ricerca della Chlamydia è il tampone cervicale eseguito con tecnica PCR (polymerase chain reaction);  grazie alla elevata performance in termini di sensibilità (>95%) e specificità (98%) è considerato il “gold standard”.

La ricerca degli anticorpi anti-chlamydia nel sangue non è utile nella diagnosi di infezione del tratto urogenitale a causa della bassa sensibilità e specificità del test.

PER QUANTO TEMPO POSSO DIFFONDERE L’INFEZIONE DA CHLAMYDIA?

cos'è la clamydia

Una persona infetta continua a diffondere la Chlamydia finchè non si sottopone a una adeguata terapia.

UNA PREGRESSA INFEZIONE CONFERISCE L’IMMUNITÀ VERSO SUCCESSIVE INFEZIONI DA CHLAMYDIA?

Una pregressa infezione non rende il soggetto immune da una successiva infezione da Chlamydia.

COSA PUÒ SUCCEDERE SE HO LA CHLAMYDIA E SONO IN GRAVIDANZA?

In gravidanza l’infezione da Chlamydia può provocare la rottura prematura delle membrane amniotiche e il parto pretermine.

come si diffonde la clamydia

E’ NECESSARIO INFORMARE I PRECEDENTI PARTNERS?

I precedenti partners (incontrati da 4 settimane a 6 mesi prima del contagio) di un soggetto infetto dovrebbero essere informati del rischio di aver preso l’infezione, offrendo loro un trattamento antibiotico preventivo e/o  i test diagnostici.

LE DONNE ASINTOMATICHE DEVONO CONTROLLARSI? LO SCREENING DELLA CHLAMYDIA

test per la clamydia

Nelle donne in età giovanile o che non hanno ancora avuto figli è necessario fare diagnosi precoce delle forme asintomatiche, ancora di più se si è iniziata l'attività sessuale prima dei 18 anni o se si sono avuti più di 3 partners senza utilizzare il preservativo.

A tal scopo in Gran Bretagna e negli Stati Uniti sono in atto numerosi programmi di screening per la diagnosi precoce dell’infezione nei soggetti a rischio mediante l’esecuzione di test diagnostici per Chlamydia

QUAL È IL TRATTAMENTO APPROPRIATO PER L’INFEZIONE DA CHLAMYDIA?come curare la clamydia

Il trattamento è antibiotico.

  • Gli antibiotici di scelta sono generalmente la Doxiciclina e l’Azitromicina.
  • I pazienti che effettuano il trattamento dovrebbero avere rapporti protetti fino alla negativizzazione del test diagnostico.
  • Comunque è possibile contrarre nuovamente l’infezione se il partner non ha eseguito anch’esso il trattamento.

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE:

TUTTO QUELLO CHE BISOGNA SAPERE SU L’HPV

PRIMA DI UN BAMBINO…….

INDICE

Scritto da:
Dottoressa Cinzia Pajoncini

  • Hai trovato utile questo articolo?
  •    No