PRIMA DI UN BAMBINO…….

Chiama lo Studio Medico della Dott.ssa Pajoncini Tel: 06.80.70.894

come rimanere incinta

Hai deciso che vuoi avere un bambino e che comincerai ad avere rapporti sessuali liberi…. Stai iniziando un’avventura meravigliosa!

Cosa fare? C’è bisogno di una preparazione? Quando avere i rapporti utili per il concepimento? Quanto ci vorrà a rimanere incinta?

La decisione di avere un figlio, scelto consapevolmente e al momento giusto,  parte con un controllo preconcezionale che ha lo scopo di verificare il tuo stato di salute,  perchè tu sei “l’incubatrice”, tu sei la portatrice della gravidanza: il bambino che crescerà in te può essere danneggiato da tuoi eventuali problemi di salute.

La prima cosa da fare è un carico  di acido folico iniziando 3 mesi prima del concepimento. acido folico e gravidanza

Una delle più importanti scoperte degli ultimi decenni riguarda la prevenzione dei difetti di chiusura del tubo neurale (sistema nervoso del feto)  mediante l’assunzione di acido folico. In questa patologia il canale della colonna vertebrale, invece di essere chiuso, è aperto verso l’esterno (spina bifida), provocando la fuoriuscita più o meno importante del midollo spinale e dei suoi rivestimenti (meningi). Questa grave malattia può essere fortemente  invalidante per il bambino, provocando alterazioni motorie degli arti  sino alla paralisi completa. Con soli 400 microgrammi di acido folico al giorno per tre mesi noi possiamo fare una importantissima prevenzione di questa malattia.

Grande importanza riveste lo studio di alcune malattie virali o da protozoi. Devi effettuare un test detto TORCH (acronimo di toxoplasmosi, rosolia, citomegalovirus e herpes virus) per accertare se esista o meno una immunità acquisita verso queste patologie (ovvero se le hai già avute e non rischi di riprenderle in gravidanza) che possono provocare gravi malformazioni fetali sino all’aborto.

Importanti sono il test per HIV, per alcune malattie sessualmente trasmesse e per l'epatite B e C. E' consigliabile controllare i valori ormonali della tiroide in quanto le alterazioni della funzionalità tiroidea possono dare aumento dell’abortività e infertilità.

Lo studio della situazione ormonale o genetica  non è necessario in una gravidanza non a rischio, come non è necessario effettuare controlli del partner, se asintomatico.

I rapporti sessuali che devi avere al fine del concepimento sono quelli che hai nel periodo dell’ovulazione, che in una donna che presenta cicli regolari è intorno al 14° giorno dall’inizio della mestruazione. Non è consigliabile avere rapporti sessuali tutti i giorni in quanto il liquido seminale dell'uomo si impoverisce e si altera qualitativamente.

Idealmente, per la fecondazione, si dovrebbero avere un primo rapporto verso il 12° giorno e un secondo rapporto verso il 14° giorno del ciclo. In questo modo gli spermatozoi, che hanno una capacità fecondante che va da 2 a 3/4 giorni, possono raggiungere l’ovocita sia se si ha un’ovulazione precoce che un’ovulazione tardiva. In generale però, se avete rapporti regolari un paio di volte alla settimana, è sufficiente a avere una buona chance di fertilità mensile.

clearblue4Se il tuo ciclo mestruale non è regolare può essere più difficile identificare il momento dell’ovulazione. In questo caso è appropriato utilizzare degli appositi sticks o apparecchi elettronici che evidenziano l’innalzamento degli ormoni dell’ovulazione nelle urine, ed avere rapporti mirati al momento giusto. Ti consiglio però di non assumenre l’atteggiamento mentale del rapporto a comando, “dobbiamo farlo perché sto ovulando”, poichè questo tende ad alterare il buon equilibrio sessuale della coppia.

Il tempo medio necessario  per rimanere incinta è intorno a 6/ 8 mesi, con rapporti liberi e regolari.problemi di infertilità

Quanto puoi ragionevolmente aspettare se, nonostante i tentativi di avere una gravidanza, non succede nulla?

DIPENDE DALLA TUA ETA'

Al di sotto dei 35 anni possiamo aspettare tranquillamente un anno prima di cominciare a fare accertamenti sulla fertilità. Al di sopra dei 35 anni è bene consultare il ginecologo dopo 6 mesi di insuccessi con rapporti sessuali regolari.

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE:

COSA SUCCEDE QUANDO ARRIVA IL MOMENTO DEL PARTO?

POSSO SCEGLIERE IL SESSO DEL MIO FUTURO BAMBINO?

INDICE

POSSO SCEGLIERE IL SESSO DEL MIO FUTURO BAMBINO?

Chiama lo Studio Medico della Dott.ssa Pajoncini Tel: 06.80.70.894

NORMALMENTE UNA COPPIA HA UNA POSSIBILITÀ DEL 50% DI AVERE UN FIGLIO MASCHIO E UNA POSSIBILITÀ DEL 50% DI AVERE UNA FIGLIA FEMMINA. Molte persone però esprimono il desiderio di poter modificare a loro scelta queste probabilità, sia per preferenze personali, sia per motivi culturali, che per la presenza di malattie ereditarie genetiche legate al sesso.25444449_s

Il metodo Shettles, che si basa sul timing dei rapporti sessuali in relazione alla fase del ciclo ovulatorio della donna e sull’assunzione di determinate posizioni sessuali, è la tecnica naturale più conosciuta per provare a determinare il sesso del proprio figlio al momento del concepimento.

Il sesso è determinato dai cromosomi sessuali X e Y. La madre, femmina, è portatrice nel suo DNA di due  cromosomi sessuali X (XX), il padre, maschio, è invece portatore di un cromosoma X e un cromosoma Y (YX). Ciascun genitore contribuisce al 50% del patrimonio genetico del figlio, donando ognuno un gamete (l’ovulo e lo spermatozoo) che contiene un solo cromosoma sessuale. L’ovulo della donna contiene sempre una 1604cwlX, mentre gli spermatozoi del padre possono contenere una X oppure una Y. Quando i due gameti dei genitori si incontrano, la loro combinazione potrà dar luogo a una femmina (XX) oppure ad un maschio (XY). Quindi, se il padre darà uno spermatozoo X avremo una femmina, se darà uno spermatozoo Y avremo un maschio. Pertanto è sempre lo spermatozoo del padre che determina il sesso del nascituro.

Durante l’ejaculazione, fino a 200 milioni di spermatozoi misti, X e Y, vengono depositati nella vagina. Di questi solo l’80%  è di buona qualità e quindi con tutte le caratteristiche necessarie per affrontare il percorso che li separa dalla loro meta finale. Dalla vagina gli spermatozoi partono, spinti dal loro flagello che si dimena come un’elica, passando attraverso il canale cervicale, superando l’utero e raggiungendo infine le tube dove potranno finalmente incontrare l’ovocita. Dopo appena 30 minuti dall’eiaculazione il 99 % degli spermatozoi è morto o moribondo e…….solo uno avrà la chance di penetrare dentro l’uovo.

E ALLORA… CHE COSA DETERMINERÀ SE IL FIGLIO SARÀ UN MASCHIO O UNA FEMMINA?ovulation_uk

Secondo il metodo Shettles gli spermatozoi X e Y non sono identici, cioè non hanno le stesse caratteristiche. Lo spermatozoo Y è più piccolo, più veloce e meno vitale di quello X. Questo significa che raggiunge l’ovulo in minor tempo ma rimane vivo e fecondante per un periodo più limitato. Lo spermatozoo X invece è più grosso, più lento ma più resistente e vitale, quindi rimane vivo e fecondante per un periodo più lungo.

Secondo il metodo Shettles le coppie che desiderano concepire un figlio maschio dovrebbero avere il rapporto fecondante in prossimità dell’ovulazione, da 24 ore prima a 12 ore dopo. In questo modo lo spermatozoo Y, più veloce, avrebbe la possibilità di raggiungere l’uovo, posizionato lontano nella tuba, prima dello spermatozoo X. Inoltre lo spermatozoo Y sembrerebbe favorito dalle posizioni femminili che aiutano a deporre il liquido seminale piu vicino al collo dell’utero, come nella posizione prona.

Le coppie che desiderano concepire una femmina, invece, dovrebbero avere rapporti lontani dall’ovulazione, da due a quattro giorni prima, cosicchè quando l’ovulo arriverà nella tuba per essere fecondato troverà ad aspettarlo solo gli spermatozoi X, che sono più longevi e resistenti (mentre gli spermatozoi Y saranno già tutti morti). Inoltre, la deposizione dello sperma nella parte più bassa ed esterna della vagina favorirebbe gli spermatozoi X, perché questa zona ha un PH più acido che inibirebbe i portatori del cromosoma Y.saptamana-2-de-sarcina

Il metodo Shettles vanta un’efficacia del 75%, con una percentuale leggermente inferiore nelle femmine rispetto ai maschi. In realtà molti esperti di infertilità sollevano dubbi sul valore della selezione naturale del sesso basata su questo metodo. Un rapporto del comitato etico di Fertility and Sterility del 2001 afferma che nessun metodo per determinare il sesso è affidabile al 100%

Purtroppo La maggior parte di questi metodi non è scientificamente provata. 

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE:

FINO A CHE ETA’ POSSO AVERE UN BAMBINO?

CONGELARE GLI OVOCITI DA GIOVANI PER AVERE UN FIGLIO DOPO LA FINE DELLA LA CARRIERA LAVORATIVA: UNA OPPORTUNITA’ AFFASCINANTE O….. UN’ ALTERNATIVA DIABOLICA?

INDICE